“C’era una volta” un “favoloso” salone, è la frase migliore con cui cominciare una storia per bambini, comunque, giacché in ogni istante della nostra vita abbiamo un piede nella favola e l’altro nell’abisso, manterremo questo incipit.

C’erano una volta nel 1956 Rita e Marcello Felicetti, ci sono oggi Emanuela e Fabrizio Sonno eredi di questa “favolosa” storia per l’appunto; figli d’arte, di quell’arte sapiente, tramandata di padre ma in questo caso potremmo dire di “madre e di padre” in figlia. Sono loro, Emanuela e Fabrizio, a proseguire sulle orme dei familiari, rinverdendo la tradizione con nuovi propositi.  Nel 1997 dopo il terremoto Manuela e Fabrizio destineranno a quello che era un salone di famiglia un nuovo inizio. Nulla accade per caso.

Nasce così un nuovo salone chiamato Ligè parrucchieri, una vera e propria fucina d’idee pensata e ideata dalle menti di questa coppia inseparabile che si muove spinta dal ritmo indiscusso di una grande passione ma ancor prima  da un grande amore. E così, anno dopo anno, questa realtà sarà riconosciuta per la sua professionalità diventando riferimento di stile in tutta la regione e non solo. Il salone Ligè parrucchieri ricco di un fermento che varca il confine della parrucchieria intesa come l’abbiamo sempre vissuta fino ad oggi cresce e s’ingrandisce sposando nel 2011 una nuova missione a cavallo tra benessere e bellezza, avviando così una partnership con Aveda, il marchio internazionale leader nel settore del beauty naturale, e arrivando in pochissimo tempo a riconoscimenti internazionali.                

 

Eh già, questa è una piccola favola, una dei tempi nostri,

una favola per uomini adulti come loro che però sanno vivere ancora le favole.